Esiste il tempo, lettura con pianoforte, flauto e violino al Terminal di Macerata 12 dicembre 2007

ale-e-centro-005.jpg 

Mercoledi 12 dicembre ho vissuto al Terminal di Macerata una tra le più belle esperienze poetiche degli ultimi tempi. Era prevista la mia lettura nell’ambito delle ormai consuete serate di poesia del rinnovato locale maceratese. Per l’occasione, fin da quando mi è stato proposto l’evento da Lara Lucaccioni, avevo pensato a qualcosa di particolare, originale e speciale, qualcosa che potesse richiamare un buon pubblico e al tempo stesso risultare di qulità e di gradevole ascolto. Così è nata l’idea di una lettura basata su alcuni nuovi testi e su poesie già edite ma con forte contenuto narrativo accompagnate però da musiche tratte da colonne sonore famose, interpretate dal vivo da un fantastico trio di giovani musiciste: Claudia Piccinini al flauto traverso, Alessandra Tamburrini al pianoforte e Laura Tamburrini al violino.

Verso le 22 il Termianl era già pieno, ma pieno davvero e alle 22,30 sono salite sul palco Claudia, Alessandra e Laura iniziando con le famossissime note del tema musicale del Il Padrino. A melodia già avviata ho cominciato a leggere e mi sono accorto in pochi istanti che il pubblico si è interessato subito anche ai testi. Ammetto che i brani musicali scelti, tutti noti ed evocativi (le colonne sonore di: Il Padrino, Romeo e Giulietta, Forrest Gump, C’era una volta in America e in più Memory tratta dal musical Cats e As time goes by dal film Casablanca) hanno fatto la loro parte ipnotizzando i presenti e rendendoli malleabili all’ascolto delle poesie stesse.

Senza dubbio le poesie che più hanno emozionato la sala, e l’atmosfera creata permetteva il diffondersi delle emozioni, sono state Eccidio di provincia pubblicata su Rampe per Alianti edito da Pequod, dove in versi si narra del massacro perpetrato a Montalto Marche dalle SS contro una banda di partigiani maceratesi ventenni e Immigranti, pubblicata invece nell’antologia L’opera continua curata da Giampaolo Vincenzi per Giulio Perrone Editore dove è ben delineata la storia del viaggio che i miei nonni hanno compiuto da migranti per andare a lavorare in Argentina e del loro sofferto e agognato ritorno in patria.

La fine della lettura, durata circa 50 minuti, è stata tutta appannaggio delle musiciste con l’esecuzione dela Forrest Gump suite che da tempo mi piace definire come musica della speranza, una melodia che in un certo senso invita a far pace con il mondo. Il pubblico sembra aver gradito, e tra il pubblico c’erano tanti amici e tante persone che stimo dalla poetessa Lara Lucaccioni all’organizzatore di eventi culturali Sergio Carlacchiani, dall’editore Rocco Marcozzi al carissimo amico e poeta Marco Di Pasquale, dalla simpaticissima professoressa americana Gina Psaki al pittore e curatore del Museo Midac Alfonso Caputo.

E’ stata davvero una serata che ricorderò spesso e con piacere per tantissimi motivi: per l’affiatamento con le tre musiciste, per il pubblico folto e coinvolto e per la disponibilità e la cortesia di Marco e Patrizia, gestori illuminati del Terminal. Speriamo ora che le serate di poesia in questo posto magico possano continuare e che questo piccolo progetto di letture e musica creato grazie all’appoggio essenziale di Claudia, Alessandra e Laura possa approfondirsi maggiormente e magari crescere con l’aggiunta di altri protagonisti.

Annunci

2 Risposte to “Esiste il tempo, lettura con pianoforte, flauto e violino al Terminal di Macerata 12 dicembre 2007”

  1. Francesca Pellegrino Says:

    che bella cosa deve essere stata!!!!
    peccato non averlo saputo per tempo.

    un caro saluto

  2. Antonio Prosperi Says:

    Anche questa, come le altre iniziative, sarà stata senz’altro una bellissima esperienza. Purtroppo personalmente non mi aggiorno costantemente sui vari appuntamenti in giro, sia per pigrizia, sia perché sarebbe impossibile esserci a tutti. Diventerebbe un pò stressante, e ciò toglierebbe un pò della magia dell’evento!
    Salutoni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: