Archive for gennaio 2008

Seconda serata della Tribù. Il ritmo, di e con Maurizio Carbone 21 gennaio 2008

24 gennaio, 2008

maurizio-carbone.jpg 

Un ospite d’eccezione per la seconda serata della bottega di scrittura La tribù dalle pupille ardenti: Maurizio Carbone, percussionista partenopeo di fama internazionale. Per l’occasione anche un gruppo di presenti più folto rispetto alla serata d’apertura di questa quinta stagione. Infatti 19 coraggiosi, tra i quali anche l’assessore alla cultura del Comune di Macerata Massimiliano Bianchini, hanno assistito alla breve ma strabiliante introduzione al tema fatta da Maurizio Carbone. Il nostro ospite ha davvero ammutolito tutti tirando fuori dalle sue sacche, manco fossero un cilindro magico, alcuni strumenti provenienti da più parti del mondo: Africa, Giamaica, sud est asiatico; e poi la magia è arrivata davvero quando ha cominciato a suonarli. Il tamburo del vento con la sua fedele riproduzione sonora di un fenomeno naturale ha fatto strabuzzare gli occhi e le orecchie a più d’un poeta, così come il suono dolcissimo e insinuante dello strumento giamaicano di cui non ricordo il nome ha fatto alzare più volte lo sguardo verso il soffito cercando il cielo anche laddove il cielo non era visibile. (more…)

Annunci

L’istinto a capire gli umani, l’arte profonda della pittrice Francesca Gentili

18 gennaio, 2008

francesca-g-giugno-2004.jpg 

Ho conosciuto Francesca Gentili in una mattina di marzo del 2004; ci avevo parlato qualche mese prima per telefono cercando di invitarla a parlare della sua arte durante una delle serate della bottega di scrittura, ma lei reticente e poco incline al parlare di se in un primo tempo aveva rifiutato. Poi dopo qualche insistenza riuscii sempre telefonicamente a illustrarle l’informalità del suo intervento alla  serata della Tribù e lei mi invitò ad approfondire la cosa, parlandone a quattr’occhi direttamente nel suo studio. La mattina che la incontrai rimasi immediatamente stupito dal poter associare il nome ad una persona fisica e così facendo mi resi conto di conoscere la persona fisica (non la pittrice) da almeno dieci anni, dato che abitavamo e continuiamo ad abitare nello stesso quartiere di Macerata a non più di 100 metri di distanza l’uno dall’altra. (more…)

Cena e laboratorio ad Ancona per La punta della lingua con Massimo Gezzi il 13 gennaio 2008

15 gennaio, 2008

massimo-gezzi.jpg 

Alta densità di autori domenica scorsa 13 gennaio ad Ancona, dapprima a cena in pizzeria a mettere a punto il progetto dell’associazione culturale Nie Wiem per la Regione Marche chiamato “Poesia di classe”, che coinvolgerà quattordici giovani scrittori marchigiani in altrettanti laboratori nelle scuole medie superiori della regione. A cena c’erano: Luigi Socci, il sottoscritto, Franca Mancinelli, Loris Ferri, Lara Lucaccioni, Natalia Paci e Valerio Cuccaroni. Tra birre e dolci di libidine, Valerio Cuccaroni ha illustrato dettagliatamente il progetto che appare un esperimento interessante per la diffusione della poesia e per capire che tipo di rapporto si instaurerà tra studenti e poeti. Va comunque detto che la discussione, come spesso capita a cena, non si è fermata ad un unico argomento ma ha spaziato sui temi che maggiormente oggi interessano i poeti marchigiani: l’assenza di riviste letterarie eccetto poche coraggiose esperienze come quella del Nostro Lunedi e molto saltuariamente Smerilliana e Pelagos, qualche accenno alla questione sull’onda marchigiana (o rete, o fermento, o linea, o quel che vi pare), qualche parola sul poetry slam come mezzo di diffusione della poesia stessa. (more…)

La tribù dalle pupille ardenti, prima serata 7 gennaio 2008. Tema: la quotidianità

12 gennaio, 2008

bottega-di-scrittura-1.jpg 

E’ iniziata il 7 gennaio 2008 la quinta stagione della bottega di scrittura La tribù dalle pupille ardenti, che curo per il comune di Macerata e che tante persone ha visto passare durante le sue serate. Quest’anno ci si è spostati dalla galleria degli antichi forni (sede storica della bottega) ad un meno evocativo locale del comune adibito durante i pomeriggi a corsi e cose del genere promossi dall’assessorato ai servizi sociali. Ne abbiamo perso in atmosfera ne abbiamo guadagnato in autonomia. Per questo quinto ciclo di incontri abbiamo scelto dei temi sulla base dei quali sviluppare poi le discussioni e quindi la scrittura. Il primo tema dell’anno era la quotidianità. (more…)

Ogni promessa è un debito… anche quella dell’assassino

7 gennaio, 2008

rendercmsfield.jpg

E’ il primo film dell’anno solare in barba* alla folla dei panettoni di natale, il film del primo gennaio che non lo mettono nemmeno nel pomeriggio perchè i vari natali e le varie mogli e i vari sottocomici prendono lo spazio che una massa informe e decadente chiamata nazione o mercato che dir si voglia (c’è poi così tanta differenza oggi?) richiede silenziosa per evitare di ricordarsi che sta de-cadendo. Il film di natale è La promessa dell’assassino di David Cronenberg e ho atteso per vederlo una mezz’0ra (ero arrivato in anticipo) in piedi defilato vedendo sfilare nella multisala mille e più automi che entravano o uscivano abbastanza lobotomizzati dai film natalizi. (more…)