4 febbraio 2008 terza serata della Tribù: il silenzio (dei poeti)

marco-di-pasquale.jpg 

Terza serata della tribù dalle pupille ardenti molto intensa e parlata anche se il tema era di quelli che aspirano al contrario: il silenzio. Stavolta eravamo in tredici e ho deciso di introdurre, per contrasto proprio con della musica. Per cominciare il tema musicale, di matrice militare che in Italia chiamiamo Il silenzio, poi però ho lasciato che la serata fosse accompagnata dalle note di Simon and Garfunkel, da quelle di Battiato e da quelle di Mina. Quindi per terminare l’introduzione ho letto una poesia di Edgar Lee Master, anch’essa intitolata Il silenzio. E mentre leggevo mi accorgevo che nella Tribù si diffondeva un’atmosfera particolare, stavolta c’era molto pathos.

Inaspettatamente la discussione, probabilmente a causa della recente uscita di un mio pezzo sull’impegno civile dei poeti uscito per La poesia e lo spirito, si è incentrata sul silenzio dei poeti, o meglio sull’assenza dalla vita civile dei poeti tutti incentrati nelle ultime generazioni a indagarsi dentro più che a investigare e anticipare la società. Probabilmente è stato un mio errore quello di indirizzare la discussione in questo senso ma nonostante ciò si è dibattuto a lungo e si è cercato di confrontare e comparare varie letterature nazionali, vari movimenti storico letterari. Ad un certo punto abbiamo fatto un giochino cercando di individuare un poeta contemporaneo al quale poter addossare il ruolo dell’intelletuale ma la ricerca è stata praticamente vana.

Si è accennato ad Edoardo Sanguineti ma qualcuno ha storto il naso, è stato visto come troppo distante da una realtà italiana piena di problemi e confusa all’inverosimile. Christian Baleni ha citato l’ironia e la satira di Stefano Benni così vicina alla poesia ma pur sempre non certo un poeta nel senso classico del termine. Infine abbastanza sfiniti abbiamo girato persino sull’ipotesi che a determinare il silenzio dei poeti è il mercato editoriale italiano che però può anche essere giustificato con l’idea di un non interesse da parte dei lettori nei confronti della poesia sia essa intimista o civile. L’ultimo assioma, generico ma veritiero, è stato proposto da Giuseppe Morici che ha concluso con osservazioni sul periodo storico che stiamo vivendo: cinico, per nulla interessato al bello, o al cambiamento. L’economia aggressiva di questo inizio millenio sembra non lasciare spazio alla poesia e al ruolo che i poeti fino ad oggi hanno avuto nel contesto sociale.

(LORETTA GRASSETTINI)

 

Sordo girare

di neve rovesciata

nella palla di vetro.

Il mio battere

e il tuo che

non coincidono.

A fatica

si ingoia

il respiro che nasce

nel vuoto che tutto tiene

la paura

che ronza le orecchie;

il lusso di stare

per caso

di un pensiero che non decide.

A fatica

cresce

il respiro che

non torna e.

IL SILENZIO (MARCO DI PASQUALE)

s’avverte l’allerta

dei mulinelli di pietre

a onorare salme crude

fuori trincea, a distanza

di morte dalla pietà

essenziale è salvare la bocca

a terra, sebbene la polvere

pieghi gli occhi

e stringa d’assedio i verbi

nonostante ci si aspetti parola

da dentro l’argine

sete di fango

vivo

 

SILENZIO CIVILE (Giuseppe Morici)

Controverso recente di verità nascoste

intrise nell’enigma del silenzio

sopraffazione inganno e corruzione

sconcertano il poeta,

lo conducono a fugiare nel riserbo.

Arenali di idee;

pretestuosi conflitti di esattezze in combutta;

di giustizie assolute; di non sottomissione;

di un virulento avere sull’essere infelice

Ora accordi assonanti,

di sostantivi vuoti dell’essenza

si eludono incuranti,

Perdono rimembranza

Tacito Lui così; si dona al verbo

e chiede del perché non volga al vero,

ma il verbeggiar loqua nel silenzio

Una voluta quiete rovistata;

meditazione infitta nel sociale

motiva d’esistenza il fato

torna l’eterno male

Lo spot individuale libra così il pensiero

come le nubi al ciel celano il sole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: